IC PALLADIO

Organi Collegiali

La scuola italiana si avvale di organi di gestione, rappresentativi delle diverse componenti scolastiche, interne ed esterne alla scuola: docenti studenti e genitori.
Questi organismi a carattere collegiale sono previsti a vari livelli della scuola (classe, istituto) 
I componenti degli organi collegiali vengono eletti dai componenti della categoria di appartenenza; i genitori che fanno parte di organismi collegiali sono, pertanto, eletti da altri genitori. 
La funzione degli organi collegiali è diversa secondo i livelli di collocazione: è consultiva e propositiva a livello di base (consigli di classe e interclasse); è deliberativa ai livelli superiori (consigli di circolo/istituto, consigli provinciali).
Il regime di autonomia scolastica accentua la funzione degli organi collegiali.

Consigli di intersezione, interclasse, di classe

Consiglio di intersezione: 

Infanzia: tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle sezioni interessate; presiede il dirigente scolastico o un docente da lui delegato, facente parte del consiglio.

Consiglio di interclasse
Primaria: tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle classi interessate; presiede il dirigente scolastico o un docente da lui delegato, facente parte del consiglio.

Consiglio di classe
Scuola Secondaria di primo grado: tutti i docenti della classe e quattro rappresentanti dei genitori; presiede il dirigente scolastico o un docente, da lui delegato, facente parte del consiglio.
Scuola Secondaria superiore: tutti i docenti della classe, due rappresentanti dei genitori e due rappresentanti degli studenti; presiede il dirigente scolastico o un docente, da lui delegato facente parte del consiglio.

Tutti i genitori (padre e madre) hanno diritto di voto per eleggere loro rappresentanti in questi organismi. è diritto di ogni genitore proporsi per essere eletto.

L’elezione nei consigli di classe si svolge annualmente. Il consiglio di classe si occupa dell’andamento generale della classe, formula proposte al Dirigente Scolastico per il miglioramento dell’attività, presenta proposte per un efficace rapporto scuola-famiglia, si esprime su eventuali progetti di sperimentazione. 
Riferimento normativo: art. 5 del Decreto Legislativo 297/1994

Consiglio di Istituto 
Questo organo collegiale è composto da tutte le componenti della scuola: docenti, genitori, studenti e personale amministrativo, di variabile da 14 a 19 componenti secondo gli alunni iscritti. 
Tutti i genitori (padre e madre) hanno diritto di voto per eleggere loro rappresentanti in questi organismi ed è diritto di ogni genitore proporsi per essere eletto. Le elezioni per i consigli di circolo/istituto si svolgono ogni triennio.
Riferimento normativo art. 8 del T.U. in materia di Istruzione Decreto Legislativo 297/1994.

Ai sensi dell’art. 10 del T.U. in materia di Istruzione (D.Lgs 297/1994) il Consiglio di Istituto è l’organo cui è affidato il governo economico finanziario della scuola.
È composto da 19 membri negli istituti la cui popolazione scolastica sia superiore ai 500 alunni. Di esso fanno parte i rappresentanti di tutte le componenti della scuola: personale docente, personale ATA, rappresentanti dei genitori e Dirigente Scolastico. Possono essere chiamati a partecipare alle riunioni del Consiglio anche gli specialisti che operano in modo continuativo nella scuola con compiti medico-psico-pedagogici e/o di orientamento, i quali però partecipano solo a titolo consultivo. 

Il Consiglio è presieduto da uno dei suoi membri eletto tra i rappresentanti dei genitori; le funzioni di segretario sono affidate dal presidente a un membro del Consiglio stesso. Il Consiglio dura in carica 3 anni scolastici.

Funzioni deliberative o di amministrazione attiva, deliberando sull’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola. In particolare: 

  • approva il Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF), elaborato dal Collegio Docenti, sulla base degli indirizzi dati dal DS
  • approva il bilancio preventivo e il conto consuntivo 
  • adotta il regolamento interno dell’Istituto
  • delibera sull’acquisto , il rinnovo e la conservazione di attrezzature tecnico-scientifiche, sussidi didattici, dotazioni librarie e materiale occorrente per le esercitazioni
  • delibera il calendario scolastico e lo adatta alle specifiche esigenze ambientali
  • determina i criteri per la programmazione o l’attuazione delle attività para, extra e interscolastiche (attività di recupero, sostegno, viaggi di istruzione, visite guidate), nonché in merito alla partecipazione ad attività culturali , sportive e ricreative di particolare interesse educativo
  • promuove i contatti con altre scuole al fine di realizzare scambi di informazioni ed esperienze e di intraprendere eventuali iniziative di collaborazione
  • delibera in merito all’utilizzo dei locali e dei vani dell’istituto da parte di soggetti esterni
  • adotta le iniziative dirette all’educazione alla salute e alla prevenzione delle tossicodipendenze

Funzioni consultive: 

  • circa l’andamento generale, didattico e amministrativo 
  • criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’assegnazione dei docenti

CONSIGLIO D’ISTITUTO IN CARICA PER IL TRIENNIO  2021/22 – 2023/24

Presidente: Sig. Fabio Catto
Vicepresidente: Sig.ra Francesca Trevisan

COMPONENTE DOCENTI COMPONENTE GENITORI COMPONENTE ATA
Battiston Silvio Bozzetto Marco Odierna Michele
Bastianetto Eleonora Bronzin Silena  
Cazzaro Valentina Catto Fabio  
Cinganotto Tamara Gallo Marco  
Cristofoli Tamara Padovese Claudia  
Filippi Roberta Rusalen Martina  
Ronchi Simone Trevisan Francesca  
Zambon Anna Maria Teresa Trevisan Elisa  

Giunta Esecutiva

Eletta all’interno del Consiglio di Istituto, svolge compiti di preparazione ed esecutivi dei lavori del Consiglio e cura l’esecuzione delle relative delibere. E’ così composta:

Componente di diritto il Dirigente Scolastico e il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi
Componente elettiva

2 genitori: Sigg. Claudia Padovese, Martina Rusalen

1 docente: Prof. Silvio Battiston

1 Ata: Sig. Michele Odierna

 

Collegio dei docenti
Il collegio dei docenti è composto da tutti gli insegnanti in servizio nell’Istituto Scolastico ed è presieduto dal Dirigente scolastico (MORESCHINI BENEDETTA). Quest’ultimo si incarica anche di dare esecuzione alle delibere del Collegio.
Si riunisce in orari non coincidenti con le lezioni, su convocazione del Dirigente scolastico o su richiesta di almeno un terzo dei suoi componenti, ogni volta che vi siano decisioni importanti da prendere.
Riferimenti normativi: art. 7 del Decreto Legislativo 297/1994.

Organo di Garanzia

L’Organo di Garanzia è un organo collegiale della scuola Secondaria italiana di primo e secondo grado. Ai sensi dell’art. 5, comma 2 del D.P.R. n. 249/98 è istituito l’Organo di Garanzia interno composto dal Dirigente Scolastico, che lo presiede; due genitori membri del Consiglio di Istituto e designati dal Consiglio stesso; due docenti.

Ha come principale obiettivo quello di promuovere serietà educativa e condivisione delle responsabilità, dei processi e degli esiti da parte di studenti e genitori. Il suo compito è intervenire quando vi siano due parti che esprimono opinioni diverse su un fatto o un problema che abbia a che fare con i diritti, i doveri o la disciplina degli studenti. Rispetto alle parti questo organismo è infatti un luogo “terzo”, cioè esterno alla disputa, che ha una funzione simile a quella dell’arbitro. L’organo di garanzia è stato introdotto dallo “Statuto delle studentesse e degli studenti” (D.P.R n. 249/1998, integrato e modificato dal D.P.R. 235/2007), per quanto attiene all’impugnazione delle sanzioni disciplinari (Art. 5). Le modifiche introdotte rispetto alla normativa precedente sono finalizzate a garantire sia il “diritto di difesa” degli studenti, sia la snellezza e rapidità del procedimento, che deve svolgersi e concludersi alla luce di quanto previsto, della Legge 7 agosto 1990, n. 241 (legge sulla trasparenza).

 Esse sono:

  • prevenire e affrontare tutti i problemi e conflitti che possano emergere nel rapporto tra studenti e personale della scuola e in merito all’applicazione dello Statuto ed avviarli a soluzione;
  • evidenziare eventuali irregolarità nel regolamento interno d’istituto;
  • esaminare e valutare gli eventuali ricorsi presentati in seguito all’irrogazione di una sanzione disciplinare, sottoscritti dallo studente o dai familiari, pervenuti entro quindici giorni dalla notifica.

Comitato per la Valutazione dei Docenti in Anno di Prova

Il Comitato, nella componente ristretta del personale docente, integrata con il docente tutor indicato dal Collegio docenti, è poi chiamato ad esprimere il proprio parere sul superamento del periodo di prova dei docenti neoassunti.

Componente di diritto   il Dirigente Scolastico
Componente Docente

Scuola Infanzia: Ins. BIANCO Monica

Scuola Primaria: Ins. CRISTOFOLI Marzia

Scuola Secondaria I grado: Prof. BATTISTON Silvio

 

 
 

firmato_1648564670_SEGNATURA_1648564620_Decreto_costituzione_Comitato_Valutazione